Recensione "Legacy of Darkness - Il pentacolo" by Miriam Palombi


Malcom sa che il tempo sta finendo. Non gli resta molto da vivere e con la sua morte nessuno proteggerà il sottile equilibrio tra il mondo della magia e quello della scienza.
L'antico ordine del Pentacolo ormai è decaduto, ma Sir Malcom McFarrel tenterà il tutto per tutto affinché Londra, e l'intero mondo, non cada nel caos. E sa già chi potrebbe aiutarlo.
Nei cinque continenti si nascondono altrettanti individui dagli strani poteri. Ma raggiungerli e convincerli ad abbracciare il loro destino non sarà facile, né indolore. Il Pentacolo li aspetta, in attesa di essere aperto ancora una volta. In attesa della scintilla che riporterà tutto alla luce.

Il Pentacolo è il nuovo romanzo urban fantasy di Miriam Palombi. Edito dalla Dark Zone, il libro è anche il primo volume della saga Legacy of Darkness.
Della scrittura di questa autrice mi ero già innamorata circa un anno fa, grazie all'autoconclusivo L'Archivio degli Dei. Anche per questo, lo ammetto, ero un po' scettica su iniziare la lettura de Il Pentacolo. Quante volte autori o autrici di libri che abbiamo amato, ci hanno deluso con la loro seconda storia? Contando anche i miei gusti alquanto pretenziosi su urban fantasy e simili, capite bene le mie perplessità.

Invece Il Pentacolo supera con tranquillità la prova. Ancora una volta, la scrittura di Miriam Palombi scorre veloce e leggera. Ma soprattutto ci avvolge, come un caldo abbraccio, costruendo un intero mondo intorno a noi.
L'ambientazione, comunque, è già di per se stessa molto interessante: in un possibile futuro, scienza e magia sono due facce di una stessa medaglia, ed è fondamentale trovare un equilibrio tra queste metà dell'intero universo. Mi piace molto l'idea di base, e anche il modo in cui l'autrice la sviluppa non è da meno.

Il Pentacolo, nella sua interezza, rientrerebbe perfettamente nella rubrica Pilot. Con le sue centododici pagine, il romanzo resta più un'introduzione che una vera e propria storia. Come la prima puntata di ogni serie tv, Il Pentacolo ci presenta i suoi personaggi, dispone i vari elementi che comporranno le basi della trama dell'intera saga e ci introduce in un nuovo mondo. Ma anche se, ovviamente, ci sono degli avvenimenti (e il ritmo è in realtà abbastanza sostenuto), non entriamo ancora realmente e del tutto nella vera e propria storia.
E' questo che mi lascia un po' perplessa. A fine lettura si ha certamente una vaga idea di cosa verrà trattato nei seguiti, eppure ancora non si sa quale sarà la storia. Nel bene o nel male si avrà bisogno di leggere almeno anche il secondo. Eppure, bisogna dirlo, Il Pentacolo è comunque sufficiente a stimolare la curiosità e a invogliare a continuare a seguire la saga.

Perciò sì, resto ancora un po' perplessa (e dare un voto al romanzo è davvero difficile, oltre che un vero e proprio azzardo). Però credo che Il Pentacolo svolga alla perfezione la sua funzione: dare il via alla saga di cui è inizio e motivare il lettore a continuare. Inoltre la scrittura dell'autrice riesce davvero a soddisfare il suo pubblico. Possiamo accontentarci? Per il resto possiamo solo aspettare il seguito.
Buona lettura!





Commenti

Letture del mese

Recensione "SteamBros Investigations - L'armonia dell'Imperfetto" by Alastor Maverick e L.A. Mely

Recensione in Anteprima: Time Deal di Leonardo Patrignani

Recensione "Orphan Black"

Segnalazione: Le uscite di giugno de ilCiliegio Edizioni

Recensione "I tre moschettieri" by Alexandre Dumas