Recensione: Il bacio d'argento


Trama:
La tristezza di Zoe non è il solito mal di vivere dell'adolescenza: da quando sua madre si è ammalata e suo padre si e dedicato esclusivamente ad assisterla, la vita sembra improvvisamente averle tolto tutto quello che serve a essere felici. In più Lorraine, la sua migliore amica, sta per trasferirsi lontano. La solitudine, l'incomprensione e il dolore avvolgono Zoe come una nebbia, da cui lei teme di non poter più uscire; finché un incontro casuale con un giovane strano e conturbante non le instilla un'inquietudine vaga, uno struggimento insolito, come una promessa di piacere. E così Zoe prova il turbamento del primo amore, un amore che Simon, il misterioso ragazzo, sembra condividere ma anche temere. Perché Simon porta con sé la maledizione di coloro che si nutrono del sangue dei vivi: sono vampiri, vivono per la caccia, e il loro desiderio è legato alla morte della loro preda. Ma Simon vuole davvero solo il sangue di Zoe? E lei potrà mai accettare di amare qualcuno che incarna quello che lei teme di più: una vita come una malattia, una notte senza fine, e senza mai la speranza di un riposo?

Recensione:
Avete presente i libri che leggete una volta e poi restano per sempre con voi? Il bacio d'argento è stato questo per me. La cosa che più mi ha colpita è stato Simon, il protagonista maschile, un vampiro che rinnega la vita ma che si sente attratto da essa. Ammetto che è stato il mio primo amore. Da Zoe, la protagonista, ho imparato che la morte fa paura ma si può superare e che a volte scrivere è l'unica soluzione per sfogare le proprie emozioni. Leggo questo libro una o più volte all'anno da quando avevo dieci anni, ogni vota rapita dallo stile e dagli insegnamenti che sembrano essere diversi con il passare del tempo. La prima volta ho imparato a non estraniarmi dalle persone, la seconda volta ad amare incondizionatamente, a lottare, a credere di poter cambiare il mondo.
Consiglio a tutti di leggere questo libro e di trovare al suo interno il vostro insegnamento.




















-CuoreDiInchiostro

Commenti

Letture del mese

Recensione "SteamBros Investigations - L'armonia dell'Imperfetto" by Alastor Maverick e L.A. Mely

Recensione "Legacy of Darkness - Il pentacolo" by Miriam Palombi

Recensione in Anteprima: Time Deal di Leonardo Patrignani

Recensione "Orphan Black"

Segnalazione: Le uscite di giugno de ilCiliegio Edizioni

Recensione "I tre moschettieri" by Alexandre Dumas