Libri Riflessi- Due anni di Noi

Eccoci qui, sono Due anni.
Non pensavo di vedere questo numero; non speravo di essere ancora qui dopo tutti questi mesi a parlarvi di quello che amo, di quello che leggo, ma sopratutto di quello che sono.
Sono cambiate tante cose da quando ho deciso di formare questa piccola, ma brillante famiglia; sono cambiate tante cose da quando il 7 luglio 2015 ho preso in mano tutto quello che ero per farlo diventare qualcosa di utile.
Quando qualcuno mi chiede: La cosa che ti porta più soddisfazioni al mondo?
Per me è facile rispondere: Libri Riflessi, il mio amato blog.
Non perchè io non abbia altro da fare nella vita, in effetti ho sempre meno tempo e sempre più responsabilità, ma perchè so che dopo una giornata di gente caotica e vita frenetica, le mie Ragazze e i miei libri sono sempre lì ad aspettarmi.
Come molti di voi sanno, "Libri Riflessi" è stata una scommessa; una cosa da portare avanti con orgoglio per dimostrare a "Qualcuno" che se voglio posso raggiungere degli obiettivi.
Ci sono riuscita? Dopo due anni posso dirvi di sì.
Magari non siamo il blog più bello, pieno e organizzato del web, ma siamo una famiglia e la famiglia non è una scommessa, è il posto che puoi chiamare Casa.
Spero che questo blog possa essere ancora per molti anni la casa di tutti i lettori, scrittori e appassionati di cultura che hanno voglia di socializzare e discutere con noi sei sciroccate di tutto ciò che gli passa per la testa.
Vorrei ringraziare tutte le mie blogger che continuano a seguirmi in questo sogno: Limu per avermi ascoltata fin da subito e per il suo modo di trovare le cose che mi sorprende ogni volta; Moony che è diventata la mia seconda, la regina di questo regno immaginario in cui lei comanda con dolcezza e organizzazione e noi non andiamo a scatafascio; Wonderful per il suo entusiasmo e il suo esserci sempre nonostante i problemi; Iris, che sicuramente è la più saggia e normale di questa famiglia che con le sue poesie porta un po' di eleganza in questo mondo caotico; e Newt, il nostro acquisto più recente che con le sue idee e considerazioni a portato qui dentro quello che mancava, "l'imprevedibilità".
E visto che mi sono dilungata abbastanza e ho finito le parole per questa volta, lascio la parola a loro che sono un pezzo della mia anima. - CuorediInchiostro

Un secondo anno, un mare di libri, ondate di emozioni e soprattutto un nuovo ritmo.
Con una media di tre libri a settimana, non ho mai letto tanto quanto in questi ultimi tempi. Grazie alle ore in treno o alle nottate insonni passate a guardare drama (un mondo tutto nuovo, per cui non ringrazierò mai abbastanza CuorediInchiostro) mi sono ritrovata a scrivere una recensione dietro l’altra, cercando di trasmettere le mie entusiasmanti scoperte.
Anche in questi 365 giorni ci sono stati, ovviamente, alti e bassi, ma col supporto di una così pazza e disparata famiglia, si ricevono talmente tante opinioni in merito anche le più piccole cose, che è impossibile non approcciarsi agli eventi con occhi diversi.
Vi assicuro, inoltre, che il poter dire “Libri Riflessi in uno Specchio, dal 2015” suona tutto in un altro modo, rispetto all’anno scorso, tranne forse che è ancora troppo lungo ^.^, ma quest’anno mi sento ancora più orgogliosa di condividere un simile progetto.
Potrebbe suonare banale, dato che già l’anno scorso provavo simili sensazioni, ma il fatto che queste non abbiano subito alcuna alterazione e siano, anzi, divenute un supporto, per affrontare giornate in cui senza esitazioni avrei mandato il prossimo al diavolo, la dice lunga.
Il primo anno è stato l’ideare qualcosa che tutte noi potessimo condividere, mentre col secondo abbiamo dato via a uno sviluppo…che si è trasformato nell’epica conquista delle casi editrici. Cosa ci riserverà il terzo è tutto da scoprire specchietti ;)
Al prossimo anno, al prossimo libro, alla prossima recensione! - LIMU

Sono sempre un po' scettica su questi post strappalacrime. Se da una parte li propongo sempre con grande entusiasmo, dall'altra, mentre li scrivo, non riesco a non chiedermi se le parole che uso sono abbastanza.
Che dire su questo secondo anno del blog? Nel post dell'anno scorso scrivevo di quanto in un anno fossimo cresciuti come gruppo, come sito e di quanto ne fossi entusiasta e grata (e piena di entusiasmo per il futuro). La verità è che il primo anniversario ha un che di magico in sé, proprio perché è il primo; ma già il secondo suona come qualcosa di meno eccezionale, di più scontato. E finché si resta consci e soddisfatti di tutto il cammino che si è fatto per raggiungerne il traguardo, mi piace che sia così.
Anche se continuerò, ogni anno, a tentare di superarmi per scrivere qualcosa che sia abbastanza, almeno un po' strappalacrime, e in grado di ricompensarvi ed esprimervi tutta la gratitudine che proviamo verso voi lettori (che con i vostri commenti, o semplicemente con le silenziose letture, date un senso al nostro impegno e agli sforzi), in realtà voglio che questi anniversari diventino scontati, naturali. Perché significherà che non ci chiederemo più se l'anno prossimo saremo ancora qui, ma saremo certi di farcela, e ci concentreremo solo sul come raggiungere al meglio questo traguardo, e
non sul se.

Perciò è con questo che voglio chiudere il nostro bellissimo secondo anno: con la certezza che avremo davanti ancora tanti altri anni insieme e l'impegno di portare avanti al meglio il nostro lavoro. E un grandissimo entusiasmo, quello sempre, misto a tanta, tanta gratitudine per chi ci segue giorno per giorno, e in chi naufraga per caso nel nostro sito. Grazie, grazie a tutti voi. E appuntamento al prossimo anniversario! (; - moony


Un altro anno è passato.
Un altro anno durante il quale non avete abbandonato la nostra pazza famiglia ma anzi, crescete sempre di più. E noi insieme a voi. Perché è questo che siamo: una famiglia, nella quale rifugiarsi e chiedere aiuto, farsi due risate ma anche parlare seriamente delle cose.
Non ci saranno mai abbastanza parole per potervi ringraziare del sostegno che ci date, nonostante gli intoppi e le giornate off.
Così come non avrò mai abbastanza parole per ringraziare Marika, e Chiara, per avermi accolta con così tanto calore quel 7 luglio di due anni fa (e per tutta la pazienza che hanno 😝).
Per cui Grazie, Grazie e ancora mille volte Grazie per essere qui con noi. Voi che leggete le nostre parole e i nostri consigli.

Cheers to un altro anno insieme, che sia pieno di pazzia e pagine da leggere. 💕- Wonderful fragments 


Sono davvero felice di essere parte di questo blog, e di tutti i traguardi che abbiamo ottenuto insieme. Mi piace molto la domenica mettermi al computer andare a ricercare qualche poesia letta in passato che mi era piaciuta e rifletterci un po'.
Voi lettori siete sempre molto carini, e grazie ai vostri commenti ho anche conosciuto una nuova e bellissima canzone ispirata alla poesia "Lentamente muore" di Neruda. E poi che dire di voi ragazze? Siete come una piccola famiglia, sempre pronte ad ascoltare e a dare sostegno. Mi piace il fatto che in questi anni quello che si è creato è molto più di una collaborazione. detto questo. Grazie. e un bacione! - Iris


Sono nella "famiglia" di Libri Riflessi in uno Specchio solo da Gennaio, sono l'ultima arrivata e quella che forse ha più cose da dire. Perché Libri Riflessi non è solo un blog, una pagina Facebook, un profilo Instagram. No, Libri Riflessi è il posto in cui mi rifugio per non pensare, quando mi metto a scrivere e recensire. Libri Riflessi è ormai una famiglia, nella quale ci sono cinque ragazze fantastiche, le quali mi hanno fatta sentire subito a casa, tutte e cinque disposte a farsi in quattro per il blog, per fornire sempre una recensione od una segnalazione al giorno. In effetti, la fancazzista del gruppo mi sa di essere proprio io! Perciò sì, Libri Riflessi è un posto speciale.-Newt


Per condividere con voi un'altra parte di quello che siamo, ecco i nostri best della vita.

E i vostri quali sono? Mandateci una foto e spiegateci perchè li amate e come li avete trovati.

A presto,
LibriRiflessi Staff

Commenti

  1. Ciao! Tantissimi auguri! Anche il mio blog ha "compiuto" due anni ad aprile.... sono momenti emozionanti, concordo! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ^-^ auguri anche a te, anche se in ritardo. -CuorediInchiostro

      Elimina

Posta un commento

Letture del mese

Recensione "Once Upon A Zombie - Il colore della paura" by Billy Phillips e Jenny Nissenson

Recensione "The Dark Hunt - Il Tempio degli Abissi" by Julia Sienna

Recensione "I figli della tempesta" by Francesca Noto

Recensione "Piccante e delizioso" by Anna Grieco e Alexia Bianchini

Review Party: "Dream hunters - Il ponte illusorio" by Myriam Benothman

Blog Tour - Ad ogni costo